Le 5 caratteristiche più importanti dei monitor

10/04/2017

 

Esistono tantissimi modelli di monitor professionali, spesso non è facile comprende le differenze. Le specifiche che li distinguono sono diverse, qui elenchiamo quelle principali, indicando gli ambiti di utilizzo.

  1. Dimensione: il monitor si caratterizza sempre dalla misura della diagonale in pollici, e questo spesso non permette di identificare con immediatezza delle misure che interessano realmente che sono larghezza e altezza. Vi riporto la corrispondenza tra minore del monitor in pollici e larghezza e altezza, è la prima verifica che si fa nella scelta:

    • 32" --> 71 x 40 cm

    • 40" --> 89 x 50 cm

    • 42" --> 91 x 52 cm

    • 46" --> 102 x 57 cm

    • 50" --> 114 x 66 cm

    • 55" --> 122 x 69 cm

    • 65" --> 145 x 82 cm

    • 75" --> 168 x 94 cm

    • 95" --> 216 x 122 cm

  2. Luminosità: generalmente i diversi modelli professionali parto da 350 cd/mq fino ad arrivare a 2500 cd/mq. La luminosità ha molta importanza in funzione dell’utilizzo che vogliamo fare del monitor:

    • Area di attesa di uno studio, piccola stanza di 50 mq, piccolo punto vendita → 350 cd/mq

    • Punto vendita mediamente illuminato di medie superfici → 500 cd/mq

    • Punto vendita molto illuminato, medie e grandi superfici, vetrina con scarso sole diretto → 700 cd/mq

    • Vetrina molto luminosa, con sole diretto non tutto il giorno → 1500 cd/mq

    • Vetrina fortemente esposta al sole o soluzioni per esterno → 2500 cd/mq

  3. Risoluzione: si sente sempre parlare di HD, FHD, e da poco di ULTRA HD o 4K. La differenza tra queste non è di poco conto. Diciamo che per i monitor oramai la risoluzione HD non esiste più. Se capita, è su qualche modello 32”, che è obsoleto. La scelta deve essere fatta tra un pannello FHD e uno ULTRA HD.  E’ tutto una questione di numero di pixel: la risoluzione FHD ha un formato 1920x1080 circa 2 ML di pixel. La risoluzione ULTRA HD ha un formato 3840x2160 e sono circa 8 ML di pixel.  Dal punto di vista pratico il senso è legato alla distanza di visione minima sotto la quale l’occhio percepisce il pixel come elemento quadrato. La regola da seguite è che se si utilizza un monitor FHD la distanza minima di visione è 3 volte la sua altezza. Per esempio per un monitor 40” la distanza minima è 1,5 metri per un 75” è quasi 3 metri. Con la risoluzione ULTRA HD questa distanza di dimezza.

  4. Operatività: generalmente tutti i produttori hanno due standard 16/7 - significa che sono testati per lavora 16 ore al giorno, per tutti i giorni della settimana. Questi sono adeguati per la maggior parte di situazione. Il secondo standard è 24/7, cioè testati per essere sempre accessi. Questo è il caso tipico degli aeroporti e delle stazioni. 

  5. Cornice o Bezel: questa specifiche speso non si prende in considerazione, ma invece la grandezza della cornice del monitor ha un impatto sulla comunicazione e su come questa viene percepita dal cliente. E' certamente un parametro significativo quando si vuole realizzare un videowall, in questo caso con Bezel si intende la somma complessiva delle cornici di due monitor affinati. I nuovo modelli di schermi per videowall hanno raggiunto dimensioni ridottissime, il bezel oggi parte da soli 2 mm. 

Ci sono molte altre specifiche rilevanti sui monitor, ma che poi non sono così significative per la valutazione del rapporto qualità prezzo del prodotto. 

Considerazione finali:
La domanda che mi rivolgono più spesso è questa: Perché non utilizzare una TV commerciale al posto di un monitor professionale che è più caro?
Ci sono tanti motivi: 
1.    Se si utilizza una TV si è obbligati a pagare in Canone RAI per attività commerciali. 
2.    La luminosità dei TV è bassa e la comunicazione non sarà mai ben visibile (< 300 cd/mq)
3.    Lo schermo non ha alcuna protezione ai raggi solari e tende velocemente a deteriorarsi proporzionalmente al tempo di esposizione al sole
4.    L'operatività dello schermo non è testata per essere acceso per tante ore tutti i giorni.
5.    Il sistema di raffreddamento non permette l’utilizzo in modalità verticale.
6.    Non sempre è possibile gestire l’accensione e lo spegnimento programmati attraverso la funzione stand-by. 
7.    Non è possibile bloccare i tasti del menù frontali o laterali.

Non esitate a contattarci per la valutazione di una specifica esigenza di comunicazione multimediale.

Siamo a tua completa disposizione per consigliarti nei progetti che desideri realizzare!

 

scrivici a info@moschiniadv.com o telefona allo 0464421276

 

Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Please reload

Moschini advcom di Pierluigi Moschini

Via Tartarotti, 62

38068 Rovereto - TN - Trentino

ABOUT US

Chi siamo

Sponsorizzazioni

Referenze

Lavora con noi

STUDIO GRAFICO| TIPOGRAFIA

ALLESTIMENTI | INTERIOR DESIGN | VISUAL COMMUNICATION |DECORAZIONE PUNTI VENDITA NEGOZI | SERIGRAFIA DIGITALE | PANNELLI RIGIDI | STAMPA GRANDE FORMATO PRESPAZIATI | SITI WEB E MOBILE APP|

DIGITAL SIGNAGE | DISPLAY INTERATTIVI

MONITOR LFD PROFESSIONALI

HARDWARE E SOFTWARE PROFESSIONALI

© moschini advcom | IT02326250228 | Privacy | Cookies

  • Facebook - Bianco Circle
  • Instagram - Bianco Circle
  • YouTube - Bianco Circle
  • LinkedIn - Bianco Circle
log new.png